Su il sipario al Nuovo Dopo mesi di stop forzato il pubblico torna in sala

Bassi e Cavallari sabato saranno in scena con “Mi amavi ancora” di Zeller Di Matteo: «Gli spettacoli sospesi si faranno, lavoriamo su una nuova stagione»

«Contiamo le ore che ci separano dalla riapertura, avremmo voluto farlo prima ma con i limiti imposti non ci è stato possibile. Adesso siamo pronti a ricominciare e non vediamo l’ora». Giovanni Di Matteo, proprietario del teatro Nuovo di Ferrara, ha tirato un sospiro di sollievo quando la settimana scorsa è arrivata la conferma: per teatri e cinema capienza al 100%. Con Green pass, ovviamente. «Ci siamo messi subito in moto sia per riprogrammare gli spettacoli sospesi a primavera 2020, sia per allestire una nuova stagione capace di mescolare generi diversi in modo da poter parlare a più spettatori possibili», spiega. Sabato alle 21 i riflettori si riaccenderanno su “Mi amavi ancora…” con Ettore Bassi e Simona Cavallari, regia di Stefano Artissunch.

SABATO SERA


Il testo dello scrittore Florian Zeller, vincitore di numerosi premi in tutti i palcoscenici del mondo, è ricco di colpi di scena e denso di umorismo, ci pone di fronte a poche certezze sollevando invece molti dubbi. Anne, la moglie dell’appena defunto scrittore Pierre, nel mettere ordine ai documenti, scopre gli appunti presi per la stesura di una commedia, che trattava di uno scrittore, sposato, segretamente innamorato di una giovane attrice. Fiction o autobiografia? Il dubbio e la domanda “Mi amavi ancora...?” da vita ad un’indagine febbrile. Quanto deve essere cercata la verità? Lo spettatore si immedesima in una ricerca fatta di dubbi e apprensioni, in cui si mescolano realtà, immaginazione, paura e risate.

GLI ALTRI RECUPERI

Dopo l’appuntamento di sabato si passa al 29 ottobre con Marcella Bella e il suo “50 anni di Bella musica”: la cantante siciliana festeggia i cinquant’anni di carriera e porta in scena uno spettacolo completo, narrato, autentico e dinamico, carico di passione e sentimento che da sempre contraddistinguono l’artista. Marcella racconterà le tappe fondamentali della propria carriera, tra canzoni intramontabili e aneddoti curiosi, ripercorrendo i momenti più importanti di un percorso lastricato di incontri speciali e ricordi indelebili. Musica e danza si incontrano sul palco del Nuovo anche il 5 novembre con “Tango fatal”. Una compagnia di tango argentino accompagnata da musiche dal vivo dell’orchestra Corazon de Tango. Attesa la partecipazione di uno dei più grandi ballerini di tango argentino di fama mondiale: Guillermo Berzins che avrà come partner femminile Marjiana Tanaskovic. Lo stesso mese spazio anche a Enrico Carso che sarà in scena con “Un milione di amici tour”.

A dicembre sotto i riflettori ci saranno Massimo Lopez e Tullio Solenghi con il loro show, seguiti da Big One - Voice and soud of Pink Floyd e da I Legnanesi con “Ridere”. Sempre in tema di recuperi il 2022 si apre con “Sonics in Duum”, poi toccherà a Paolo Cevoli e “La sagra famiglia” e a seguire il musical “Sister Act”. Per rivedere Vincenzo Salemme bisognerà aspettare febbraio quando arriverà con “Napoletano? - E famme ’na pizza!” e a marzo Natalino Balasso proporrà “Dizionario Balasso”.

L’OBIETTIVO

Come anticipato da Di Matteo questi titoli fanno parte dei recuperi, per conoscere i dettagli della “vera” stagione 2021-2022 si dovrà aspettare ancora qualche giorno. «Stiamo chiudendo gli ultimi contratti con le compagnie e un po’ per serietà e un po’ per scaramanzia - dice il proprietario del teatro - vogliamo “portare a casa tutto” prima di fare annunci di qualsiasi tipo. La cosa certa è che ci siamo e che siamo pieni di energia anche perché, e ne siamo orgogliosi, il pubblico ci sta già contattando e riempiendo di affetto. Cercheremo di non deluderlo». Biglietteria in piazza Trento e Trieste. Per info, dettagli e prenotazioni: 0532.186 2055.

S.G.

© RIPRODUZIONE RISERVATA