Viaggio nella Commedia di Dante Sul palco Germano e Teardo

Da questa sera a domenica all’Abbado di Ferrara va in scena “Paradiso XXXIII” L’attore romano: «Spettacolo a 360 gradi che unisce musica, teatro e video»

Elio Germano e Teho Teardo protagonisti da oggi a domenica al Tetro Comunale Abbado di Ferrara (corso Martiri della Libertà, 5) con “Paradiso XXXIII”. L’appuntamento appartiene a Settimana Dante, ciclo di conferenze, spettacoli e appuntamenti musicali dedicati al Sommo Poeta. “Paradiso XXXIIII” è, come lo ha definito lo stesso Elio Germano, che ne firma la drammaturgia, uno spettacolo immersivo. «Si tratta di un evento a 360 gradi perché - spiega - racchiude in sé un concerto, rappresentazioni video e la spettacolarità dell’interpretazione teatrale».

LO SPETTACOLO


L’idea dello spettacolo nasce dopo che a settembre dello scorso anno, a Ravenna, Elio Germano aveva letto proprio questo canto della Divina Commedia per l’apertura delle celebrazioni del VII centenario, in presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La voce e l’interpretazione dell’attore italiano sono accompagnate dalle musiche del compositore, musicista e sound designer Teho Teardo, dalla violoncellista Laura Bisceglia e dalla violinista Ambra Chiara Michelangeli. L’ultima parte della terza cantica, quella che mise Dante di fronte al paradosso di dire l’indicibile e comunicare l’ineffabile, si farà quindi spettacolo: Elio Germano e Teho Teardo saranno la voce e la musica che avvicineranno gli spettatori al mistero di ciò che non si potrà mai descrivere logicamente e li accompagneranno al cospetto dell’immensità. Il copione si concentra sui versi del 33esimo canto dantesco, esaltati da immagini ed effetti speciali. «C’era voglia di arricchire la materia con aspetti visivi e sonori che non siano solo la parafrasi del testo – ha dichiarato Germano – e che accentuino i contenuti in modo appariscente, condivisibile e circolare. Partendo con energia dalla fine della Commedia».

LEGAME CON FERRARA

Tale rappresentazione è una coproduzione con Pierfrancesco Pisani per Infinito Produzioni e Fondazione Teatro della Toscana, Teatro Franco Parenti, Fondazione Teatro Comunale Abbado di Ferrara, Teatro Amintore Galli di Rimini. La regia è stata affidata all’immagine visionaria di poeti dello sguardo come Simone Ferrari e Lulu Helbæk, i quali possono contare su un’esperienza internazionale maturata nella creazione di spettacoli dal vivo, dal Cirque du Soleil a Cerimonie Olimpiche, eventi teatrali, show televisivi, esperienze immersive, mescolando nuove tecnologie, teatro classico, videoarte e scenografie dal forte impatto visivo.

La tappa ferrarese riporta in città i due protagonisti. Se il legame tra Germano e Ferrara è più “ideale”, vista la partecipazione a “Chitarra nera”, primo video e singolo estratto da “Paesaggio dopo la battaglia”, ultimo album di Vasco Brondi e primo col suo nome, quello di Teardo è più concreto. Il musicista nel 2014 era infatti stato ospite della sezione “off” di Ferrara Sotto le Stelle con un concerto al chiostro di San Paolo insieme a Blixa Bargeld.

“Paradiso XXXIII” va in scena oggi e domani alle 20.30 e domenica alle 16. Biglietti da 8 a 32 euro. L’acquisto può essere effettuato direttamente in biglietteria oppure tramite prenotazione telefonica e online agli indirizzi www.teatrocomunaleferrara.it e www.vivaticket.it.

Nicolas Stochino

© RIPRODUZIONE RISERVATA