Lo Spirito della batteria Omaggio a Charlie Watts leggenda degli Stones

Stasera il tributo di Mantovani, Mazzucconi e Bandini Tre amici per un atto d’amore a un grande della musica

Oggi allo Spirito di Vigarano Mainarda è tempo di ricordare un grande della musica internazionale. La serata è intitolata “Rolling Stones. We remember Charlie” ed è un omaggio al leggendario batterista di Mick Jagger e di una delle band più famose al mondo: Charlie Watts, morto lo scorso 24 agosto all’età di 80 anni.

Nel 1963 Charlie Watts si era unito ai Rolling Stones, ma con il suo carattere schivo non aveva mai eguagliato la popolarità di Mick Jagger e Keith Richards, i suoi compagni di una vita nella band britannica, amata in tutto il mondo. A omaggiarlo questa sera nel locale di via Rondona saranno Enrico Mantovani alla chitarra elettrica e voce, Nick Mazzucconi al basso elettrico ed Ellade Bandini alla batteria.


«Sarà un incontro di tre amici, che succederà solo allo Spirito per una data unica e magica – spiega Ellade Bandini –. Pur nella difficoltà di reperire una serata libera visti gli impegni di Nik, che è un bassista di fama internazionale, e di Enrico, col quale ho collaborato per “Mille anni ancora”, l’abbiamo ritenuta una cosa doverosa, un atto d’amore in omaggio a un batterista che per cinquant’anni ha avuto la “sfortuna” di essere il batterista degli Stones».

Appassionato del jazz di Charlie Parker e di Duke Ellington, amante del blues, è diventato il batterista del gruppo più popolare del rock. «Era diverso dagli altri, considerato forse il più scadente, ma lui è quello che ha dato un suono alla band – prosegue storico batterista ferrarese –. Il suo rullante, il suo modo di tenere il tempo, ha dato un’identità agli Stones. Fu sposato con la stessa donna, le fu fedele fino alla fine pur vivendo nel mondo dello star system. Ha continuato ad amare il jazz, che non ha potuto approfondire. Per questo il nostro non sarà un tributo ai Rolling Stones, ma a Charlie, musicista elegante, onesto e meno in vista di tanti colleghi del mondo del rock».

Il concerto allo Spirito restituirà il suo mondo, le sue passioni fatte di blues. Il trio suonerà alcuni pezzi degli Stones, ma anche di Jimi Hendrix e dei Cream. «Charlie – conclude Bandini – era come il sale. Ci si accorge che manca solo quando la pasta è insipida. Porteremo allo Spirito l’energia del rock, il suo volume, la sua provocazione».

Cena alle ore 20 e a seguire concerto. Per informazioni e prenotazioni: 0532.436122 e 339.4365837.

© RIPRODUZIONE RISERVATA